Home > Storia > Diamo voce all’Arte! > Balaustrata

San Severo, Cattedrale: Balaustrata (marmi policromi intagliati e intarsiati)

Autore: Gennaro de Martino, Napoli, 1755-56.

 

Clicca sul tasto Play per avviare l’audiodescrizione

img_6442Nel 1755, a un anno di distanza dal compimento dell’altare maggiore, Mons. Bartolomeo Mollo affidò al marmoraio Gennaro de Martino l’esecuzione della balaustrata traforata che cinge il presbiterio sopraelevato, reso nelle forme di un proscenio teatrale. Il sontuoso manufatto, incrostato di broccatello di Spagna, diaspro di Sicilia, rosso di Francia, verde antico, giallo di Siena e bardiglio, posto in opera nel successivo anno 1756, comportò la spesa di 276 ducati.img_6443

Bibliografia di riferimento: C. de Letteriis, Marmi napoletani a San Severo: l’altare maggiore e la balaustrata della Cattedrale, in A. Gravina (a cura di), Atti del 31° Convegno Nazionale sulla Preistoria, Protostoria, Storia della Daunia (San Severo, 13-14 novembre 2010), Foggia, Centro Grafico S.r.l., 2011, pp. 272-274. Consultabile on line: http://www.archeologiadigitale.it/attidaunia/pdf/31-deletteriis.pdf

Share Button