Home > Eventi > Sulle ali del Sogno! Il progetto
banner-WEB

Il progetto di una rappresentazione teatrale che avesse come figura di riferimento Don Bosco, il Santo dei giovani che, però, sa parlare bene, molto bene, anche agli adulti, è nato nel 2011 da una chiacchierata informale tra animatori e sull’onda dell’euforia della vittoria per il concorso nazionale MGS (Movimento Giovanile Salesiano) al quale hanno partecipato tre giovani della Parrocchia i quali hanno dato vita all’inno nazionale MGS per l’anno 2010 (QUI IL BRANO: Vogliamo vedere Gesù)Dopo la bellissima esperienza della Festa dei Giovani di Jesolo a cui ha partecipato una rappresentanza dei giovani dell’Oratorio, la voglia di condividere la gioia e le belle emozioni si è incanalata verso l’espressione artistica, musicale, recitativa… verso l’ambito teatrale, che sa comunicare con profondità e coinvolgimento pensieri e idee forti. E’ nata così l’idea di scrivere da zero un testo teatrale a cui abbinare canti che, attraverso la musica e i relativi testi, fossero in grado di sottolineare messaggi fondamentali e importanti per gli uomini e le donne di ogni tempo.

Ci si è messi, così, all’opera per recuperare gli episodi caratterizzanti la vita del Santo Torinese attraverso la collaborazione di amanti della figura di Don Bosco e di tante persone di buona volontà, collaboratori che hanno creduto fortemente nell’idea del recital.

Con grande gioia, non senza qualche intoppo, si è giunti in sala di registrazione per l’arrangiamento professionale delle bozze audio dei brani nati grazie alla collaborazione di un prezioso amico e competente chitarrista.

Realizzate le basi, come capita spesso, il progetto ha avuto un momento di stasi e ci piace pensare a questa fase come ad un tempo di decantazione, come il volo di questo sogno un pò ribelle che ha preferito volare lontano da casa per poi tornare al nido, come capita sempre, accolto dall’abbraccio di chi non lo ha mai perso di vista!

Un volo di libertà durato anni… fino al settembre 2016, quando con forza, vigore, con la pazzia di chi si tuffa senza vedere il mare, un gruppetto di amici ha deciso di riprendere in mano questo aquilotto indomito e riportarlo in studio, cavalcando le sue ali, intercettando il suo volo, inizialmente in pochi, poi, man mano, in sempre più persone. Un volo silenzioso che, in diversi mesi, ha imparato a parlare, a danzare e a cantare con le voci di giovani, giovanissimi e bambini che hanno prestato le loro voci per raccontare in musica, recitazione e danza la bellezza di avere un sogno, con la forza e quel pizzico di sana pazzia che ha caratterizzato non solo don Bosco ma molti grandi uomini e donne dei nostri giorni, i protagonisti del Recital che, timido ma coraggioso, è venuto allo scoperto per comunicare a molti, a tanti che “Sognare è possibile!”.

Questo, in fondo, è “Sulle Ali del Sogno!”: un invito alla Speranza, a non arrendersi nonostante tutto, forti della propria fede e della convinzione che, in ogni caso… “è un bella partita e si chiama Vita”!

Share Button